venerdì 22 aprile 2011

Come si impaglia una sedia

Può far sorridere parlare nell'era di internet di come si impaglia una sedia ,ma forse è proprio un'argomento del genere che può farci riflettere, gesti antichi che si sono ripetuti nei secoli ,tanta manualità che va scomparendo .Ora che il mondo virtuale ci sta invischiando sempre più, nostro malgrado ,questo, potrebbe essere un modo semplice per riavvicinarci a ritmi più lenti e naturali.
Adesso vediamo nei dettagli come si procede ,però vi dico subito la fatica è tanta e la pazienza necessaria di più , però potrebbe anche essere un modo per mettervi alla prova ! Tanto poi ci sono gli artigiani  che vi finiscono la sedia ! !



Togliere tutta la vecchia  paglia, già che ne avete l'occasione date un'occhiata al telaio di legno potrebbe necessitare di prodotti antitarlo.




2°
Importante limare gli spigoli del telaio ,nelle sedie più recenti gli spigoli sono vivi e possono tagliare il cordino.






Dovete  formare una matassa come questa in figura ,
ne serviranno 2o3 a seconda delle dimensioni della seduta la prima dovrà essere più grossa ,poi le altre più sottili,fino a completare gli ultimi giri con il cordino srotolato.



Dovete formare una matassa come  questa,la prima più grande la seconda più sottile 





















Bisogna formare il quadro di lavoro ortogonale importante altrimenti l'aspetto finale sarà insoddisfacente











                                              AUGURI  ! ! !




































Se il lavoro è stato eseguito bene dovrà presentarsi più o meno cosi.


 


Zaccaria Domenico           Restauratore




Visto l'inaspettato successo di queste poche righe sull'impagliatura sedie,buttate li, quasi per scherzo !
Vedrò di inserire altri argomenti più dettagliati ed esaurienti sempre inerenti il restauro dei mobili e della casa GRAZIE a TUTTI

Nessun commento:

Posta un commento